Omar Gamberini, Avvocato del Diavolo: Ragù a processo!

OmarGamberini2“L’Avvocato Del Diavolo: Processo Al Ragù” di Omar Gamberini è un libro che mette “a processo” la ricetta del ragù indagando su tutte le sue possibili variazioni. Omar Gamberini, “avvocato del diavolo” in cucina, spiegherà ai suoi lettori come questa ricetta “sacra” della tradizione italiana offra in realtà tante gustosissime varianti. Lo chef Omar Gamberini autore di L’Avvocato Del Diavolo: Processo Al Ragù è anche editore di un blog e grande appassionato di ricette in cucina. “L’Avvocato Del Diavolo: Processo Al Ragù” di Omar Gamberini uscirà in Ottobre 2016 per conto della casa editrice Coeplus (rif.: “L’Avvocato Del Diavolo: Processo Al Ragù” di Omar Gamberini)

Gli appassionati di cucina non possono lasciarsi sfuggire l’interessante blog dello Chef Gamberini. Un cuoco ‘per passione’ che regala ricette di cucina sia tipiche della tradizione culinaria italiana, sia gustosi piatti rielaborati da lui. Emiliano doc (vive e lavora a Bologna), il cuoco Omar Gamberini non fa mistero di ispirarsi direttamente alle ricette tipiche della sua terra.

E leggendo il suo blog, emerge senza ombra di dubbio tutto il carattere accogliente tipico dei romagnoli. Ogni ricetta è una coccola che lo Chef Gamberini offre ai suoi commensali. Come la ricetta delle seppie e piselli alla romagnola. Nonostante possa apparire strano, nelle ricette tipiche romagnole spiccano molti piatti a base di pesce, poiché nei secoli si è consolidata una grande tradizione in tal senso. Ecco di seguito la descrizione dettagliata di tale ricetta che Omar Gamberini ha pubblicato sul suo interessante blog: prendere le seppie (che devono essere già pulite e pelate), e tagliarle a listarelle. In un tegame intanto, viene fatto soffriggere aglio, olio e prezzemolo. Si pongono le seppie tagliate a listarelle nel soffritto e le si lasciano rosolare leggermente.

Aggiungere sale e pepe e lasciare sfumare con del vino bianco fino ad evaporazione di quest’ultimo. Nel tegame con le seppie a questo punto ci va aggiunto del concentrato di pomodoro e mezzo bicchiere di acqua e si lascia andare a fuoco lento per circa 45/60 minuti. Dopo tale tempo di cottura, si aggiungono i piselli: se freschi, bisogna lasciar cuocere per altri 25/30 minuti, se in scatola, basteranno altri 8/10 minuti. Solo a fine cottura, si aggiusterà il piatto di sale e pepe. Lo chef Gamberini regala anche il suo prezioso consiglio per servire questo delizioso piatto: su del pane bruschettato servito molto caldo. Buon appetito!

Potrebbero interessarti anche...