I 3 tipi di piercing al naso.

cambiarestile-3jpgSul lato. Il più classico tra i piercing al naso è quello sul lato del naso. Puoi scegliere se farlo a destra oppure a sinistra in base alle tue preferenze. Puoi mettere un brillantino oppure un anellino con una pallina come orecchino, dipende dal tuo gusto. Questo tipo di piercing al naso viene fatto con l’ago e non con la pistola, diffida da chi ti propone la pistola perché, oltre che essere più doloroso, è anche pericoloso.

Il ponte o bridge. Uno dei piercing al naso più in e trendy è quello a ponte che viene detto anche bridge. L’ago viene infilato nella parte superiore del naso e viene inserita una barretta che è tenuta in posizione grazie a due palline che lo fermano. L’effetto è quello di avere due palline tra gli occhi. Questo piercing al naso è da evitare se hai gli occhi troppo vicini.

Al setto nasale. Questo tipo di piercing al naso si chiama anche septum, in inglese. Il piercing al naso septum viene posizionato al centro delle narici all’interno del naso. In questo caso, devi mettere un anellino con magari una pallina nel mezzo come decorazione. Questo tipo di piercing al naso deve per forza essere fatto con l’ago.

Fa male il piercing al naso?

È difficile dire con precisione se o quanto faccia male il piercing al naso. Il motivo è semplice: ognuno ha una diversa percezione del dolore. I nostri esperti di CambiareStile.it possono però dirti una cosa certa, rispetto al classico piercing all’orecchio quello al naso è più doloroso perché il naso è attraversato da più terminazioni nervose. Puoi chiedere al professionista a cui ti rivolgi per il piercing al naso di anestetizzare la parte da forare in modo da sentire meno dolore. La zona dove il professionista infila l’ago viene anestetizzata e quindi il piercing al naso risulta meno doloroso di quanto potessi pensare.

Per conoscere altri dettagli sui tipi di piercing al naso, consulta la guida completa sul nostro sito www.cambiarestile.it.

 

Potrebbero interessarti anche...